Agevolazioni finanziarie, bonus e crediti di imposta

Vi volevo informare di queste 6 agevolazioni, che partiranno il 3 giugno 2021 e potrebbero essere molto sostanziose per la vostra azienda:

SIMEST - Patrimonializzazione:
dedicato alle imprese che abbiano realizzato all'estero almeno il 20% del fatturato (negli ultimi due anni) o almeno il 35% (nell'ultimo anno). Si può richiedere una agevolazione, fino al 40% del patrimonio netto e comunque non oltre 800.000 €, composta per il 50% da un fondo perduto ed un 50% finanziamento in 4 anni ad un masso massimo dello 0,1%, finalizzato al miglioramento o mantenimento della solidità patrimoniale.

SIMEST - Partecipazione a fiere e mostre
: L'agevolazione copre le spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri, spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere superiore a 150.000€ ed al 15% del fatturato dell'ultimo anno.

SIMEST - Programmi di inserimento sui mercati esteri:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese di realizzazione di uffici, show room, negozio, corner, centri di assistenza post vendita in un Paese estero e relative attività promozionali, di un magazzino e un centro di assistenza post vendita anche in Italia se accessori al programma di internazionalizzazione. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. L'importo massimo non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio, fino ad un massimo di 800.000 €.

SIMEST - Temporary Export Manager:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per l’inserimento temporaneo in azienda di Temporary Digital Marketing Manager, i Temporary Innovation Manager, TEM, ecc... finalizzati a sviluppare processi di internazionalizzazione. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere inferiore a 25.000 nè superiore a 150.000€, ma in ogni caso non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci.

SIMEST - E-Commerce per l'estero:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per: realizzare direttamente una piattaforma per il commercio elettronico oppure l'uso di un market place finalizzato al commercio elettronico fornito da soggetti terzi, per entrare in un mercato ESTERO. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere inferiore a 25.000 nè superiore a 150.000€, ma in ogni caso non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci.

SIMEST - Studi di fattibilità per accedere a mercati esteri:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per: personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale dell'importo richiesto non può essere superiore a 350.000€, ma comunque non oltre il 15% del fatturato medio dell'ultimo biennio.

Informiamo di un bando a copertura di consulenze o dell'acquisto di beni e forniture finalizzate ad implementare la digitalizzazione dell'impresa.

Queste le caratteristiche principali essenziali:

1) Spese valide dal 01/01/2021 al 30/09/2021.
2) Fondo perduto del 70%, erogato a rendicontazione, fino ad un massimo di 6.000 € (per ottenerli, occorre spendere almeno 8.600,00 €.
3) Minimo spese 3.000 € (corrispondenti ad un fondo perduto di 2.100 €);
4) Apertura (e sicura chiusura, a Click Day): ore 8.00 del 29/04/2021;
5) Le tematiche affrontate in dettaglio, sono le seguenti 27 - come vedete, il raggio di azione è molto ampio:
- robotica avanzata;
- interfaccia uomo-macchina;
- manifattura additiva e stampa 3D;
- prototipazione rapida;
- internet delle cose e delle macchine;
- cloud, fog e quantum computing;
- cyber security e business continuity;
- big data e analytics;
- intelligenza artificiale;
- blockchain;
- Realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D;
- simulazione e sistemi cyberfisici;
- soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
- ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode;
- e-commerce;
- smart working e il telelavoro;
- soluzioni digitali del sistema produttivo e di vendita, per favorire forme di distanziamento sociale da Covid-19;
- connettività a Banda Ultralarga;
- sistemi di pagamento mobile e/o via Internet (compresa “lotteria degli scontrini”);
- sistemi fintech;
- sistemi EDI, electronic data interchange;
- geolocalizzazione;
- tecnologie per l’in-store customer experience;
- system integration applicata all’automazione dei processi;
- tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
- programmi di digital marketing;
- soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica./p>

Acquisto di beni strumentali

E' stato formalizzata a livello nazionale la possibilità di cumulare due incentivi:
- Sabatini-TER;
- Credito d'imposta beni strumentali.
che insieme permettono di recuperare fino al 60% in caso di investimento futuri 4.0 in impianti, macchinari, attrezzature di lavoro nuove di fabbrica.

Grazie alla combinazione delle due agevolazioni, si può ottenere infatti:
- Finanziamento a copertura del 100% delle spese;
- Fondo perduto fino al 10% del costo;
- Credito d'imposta fino al 50% del costo.

Minimo investimento 20.000 €.
Queste misure varranno fino al 31/12/2022 e potranno permettervi di assorbire molto più velocemente del solito gli investimenti per ridare slancio agli investimenti.

Proposte Nazionali

Bonus Ricerca e Sviluppo 2016 - 2019 (sempre attivo):
Le imprese che hanno investito, dal 2016 al 2019, in progetti finalizzati a portare sul mercato dei prodotti nuovi per il mercato stesso, possono recuperare a livello di Credito di imposta fino al 50% delle spese sostenute (personale interno, consulenze esterne, brevetti, materiali).

Bonus Ricerca e Sviluppo 2020-2022:
Le imprese che investono in progetti per portare nuovi prodotti sul mercato, per immettere processi interni in ambito 4.0 o eco-sostenibili oppure per l'innovazione estetica e di design, possono recuperare fra il 10% ed il 20% delle spese che intendono sostenere dal 2020 al 2022, per ogni esercizio fiscale. Le imprese che faranno attività di Ricerca e Sviluppo con sede nelle Regioni del Sud Italia (isole comprese) e zone terremotate del Centro Italia, potranno compensare in F24 un Credito pari al 25% - 35% - 45% delle spese sostenute in R&S nell’anno 2020, a seconda della dimensione aziendale.

Rating di Legalità (sempre attivo):
Una società attiva da almeno 2 anni e con un fatturato minimo di 2 milioni di € può ottenere questo riconoscimento, con due vantaggi: il suo possesso può favorire la richiesta di un finanziamento bancario; inoltre è un elemento capace di fare aumentare la percentuale di fondo perduto, nel caso di partecipazione a bandi.

Sabatini-TER (sempre attivo):
Per le PMI, è una agevolazione sugli acquisti (tramite finanziamento bancario o leasing), anche cumulativi, in impianti, macchinari, attrezzature e automezzi aziendali nuovi di fabbrica. Si tratta di un finanziamento in 5 anni, a copertura del 100% dell'investimento e di un fondo perduto pari al 7,5% dell'investimento, innalzato al 10% in caso di investimenti 4.0. Minimo investimento 20.000 €.

Credito imposta beni strumentali 2020 - 2022 (scadenza 31/12/2022):
Sugli investimenti in macchinari, impianti, attrezzature nuove, esiste la possibilità di ottenere un Credito d'imposta maturato sulle spese sostenute, pari al 10%, maggiorato fino al al 50% (se investimento 4.0).

Bonus Sud (scadenza 31/12/2022):
le imprese del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna) che decidono di acquistare beni strumentali nuovi entro il 31/12/2022, possono ricevere un Credito d'imposta fino al 45% delle spese sostenute per il suo acquisto.

Voucher 3I (dal 15/06 fino esaurimento risorse): (solo per le START UP)
incentivo per le Startup registrate come Innovative nel Registro delle Imprese, che consiste in un fondo perduto fino a 12.000€ per l’acquisto di servizi specialistici, forniti da consulenti specializzati in Privative Industriale ed iscritti all'Ordine, a supporto della registrazione di un brevetto di invenzione industriale.

Smart Money (in attesa di decreto attuativo): (solo per le START UP)
L’obiettivo del bando è quello di sostenere le start up innovatine nelle spese relative alla realizzazione di un piano di attività e di sviluppo, in particolare le spese relative a incubatori e acceleratori, innovation hub e organismi di ricerca. L'agevolazione consiste in un fondo perduto pari all'80% dell'investimento fino ad un massimo di 10.000€.

Digital Transformation (dal 15/12):
Bando finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale delle PMI, tramite la realizzazione di progetti diretti ad implementare le tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera. L'agevolazione è pari al 50% delle spese, diviso fra 10% a fondo perduto e 40% come finanziamento agevolato da restituire in massimo 7 anni. L'investimento deve essere compreso fra 50.000 € e 500.000 €.

Fondo perduto per imprese nella filiera della moda (in attesa di decreto attuativo):
Per sostenere l’industria del tessile, della moda e degli accessori (ATECO 13-14-15-20-32 e iscritte da al msssimo 5 anni ), con riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, per valorizzare prodotti made in Italy di alto contenuto artistico, sono previsti contributi a fondo perduto per un massimo del 50% delle spese comprese tra 50.000 e 200.000€ (acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi, brevetti, programmi informatici e software, formazione del personale).

Credito imposta fiere internazionali 2019 e 2020 (in attesa di decreto attuativo):
In caso di partecipazione a fiere internazionali in Italia ed all'estero, la possibilità di ottenere un Credito d'imposta del 30% dei costi sostenuti, fino a 60.000 €. L'incentivo è valido per le spese sostenute per le fiere svoltesi nel periodo 01/01/2019 - 31/12/2020, comprese le spese per fiere poi disdette causa COVID-19.

Credito d'imposta per rimanenze finali di magazzino nel settore tessile, moda e accessori (in attesa di decreto attuativo):
Alle imprese operanti nell’industria tessile e della moda, della produzione calzaturiera, pelletteria e accessori, per il 2020 è riconosciuto un credito d’imposta fino al 30% del valore delle rimanenze finali di magazzino.

Bando INAIL Straordinario 2020 (apertura 01/06/2021):
il bando è rivolto a tutte le imprese, anche individuali iscritte alla Camera di commercio, industria e artigianato. Il contributo a fondo perduto è pari al 65% delle spese sostenute per l'acquisto di macchinari, impianti, attrezzature nuove oppure smaltire l'amianto, fino ad un massimo di 130.000€ (nel caso di pesca e frabbricazione di mobili fino a 50.000€).

Economia Circolare (dal 05/11 fino esaurimento risorse):
Le imprese che implementano progetti legati all'economia circolare (innovazioni per l'utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti; progettazione di modelli tecnologici integrati per il rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale; sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l'uso razionale e la sanificazione dell'acqua; strumenti in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti; sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente che prevedano anche l'utilizzo di materiali recuperati; sistemi di selezione del materiale multileggero, per aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri), purchè il progetto sia compreso fra 500.000 € e 2 milioni di Euro, possono ottenere un finanziamento agevolato al 50% ed un contributo variabile fra il 20% ed il 10%, a seconda della dimensione delle imprese. Queste devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria e disporre di almeno due bilanci approvati e depositati.

SIMEST - Patrimonializzazione (apertura prevista Marzo 2021):
dedicato alle imprese che abbiano realizzato all'estero almeno il 20% del fatturato (negli ultimi due anni) o almeno il 35% (nell'ultimo anno). Si può richiedere una agevolazione, fino al 40% del patrimonio netto e comunque non oltre 800.000 €, composta per il 50% da un fondo perduto ed un 50% finanziamento in 4 anni ad un masso massimo dello 0,1%, finalizzato al miglioramento o mantenimento della solidità patrimoniale.

SIMEST - Partecipazione a fiere e mostre (apertura prevista Marzo 2021):
L'agevolazione copre le spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri, spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere superiore a 150.000€ ed al 15% del fatturato dell'ultimo anno.

SIMEST - Programmi di inserimento sui mercati esteri (apertura prevista Marzo 2021):
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese di realizzazione di uffici, show room, negozio, corner, centri di assistenza post vendita in un Paese estero e relative attività promozionali, di un magazzino e un centro di assistenza post vendita anche in Italia se accessori al programma di internazionalizzazione. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. L'importo massimo non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio, fino ad un massimo di 800.000 €.

SIMEST - Temporary Export Manager (apertura prevista Marzo 2021):
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per l’inserimento temporaneo in azienda di Temporary Digital Marketing Manager, i Temporary Innovation Manager, TEM, ecc... finalizzati a sviluppare processi di internazionalizzazione. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere inferiore a 25.000 nè superiore a 150.000€, ma in ogni caso non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci.

SIMEST - E-Commerce:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per: realizzare direttamente una piattaforma per il commercio elettronico oppure l'uso di un market place finalizzato al commercio elettronico fornito da soggetti terzi, per entrare in un mercato estero. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale che si può richiedere in ogni caso non non può essere inferiore a 25.000 nè superiore a 150.000€, ma in ogni caso non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci.

SIMEST - Studi di fattibilità:
Rivolto a tutte le imprese, con almeno due bilanci depositati. L'agevolazione copre le spese per: personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri. Si tratta di un finanziamento a copertura del 50% delle spese, a cui aggiungere un fondo perduto a copertura del restante 50%. Il totale dell'importo richiesto non può essere superiore a 350.000€, ma comunque non oltre il 15% del fatturato medio dell'ultimo biennio.

Credito Imposta Formazione 4.0 - scadenza 31/12/23:
Il bando è volto a stimolare gli investimenti (nel triennio 2020-2023) delle imprese nella formazione del personale in ottica industria 4.0 (big data, cloud, cyber security, prototipazione rapida, realtà aumentata, robotica, interfaccio uomo macchina, IoT, integrazione digitale). L'agevolazione consiste in un credito d'imposta fino al 50% delle spese ammissibili (spese dei formatori, viaggio, materiali, strumentazione, consulenza) con un massimo di 300.000 annui.

Voucher Internazionalizzazione - apertura 09/03:
Rivolto alle MPI manifatturiere ( Ateco C ) che vogliono consolidarsi sui mercati esteri. Il voucher finanzia le spese di consulenza TEM (analisi e ricerca sui mercati esteri, individuazione dei nuovi clienti, e-commerce); l'agevolazione è pari a 20.000€ a fronte di un contratto di consulenza TEM di almeno 30.000€.

Nuove Imprese a Tasso Zero:
Bando rivolto alle imprese costituite da meno di 60 mesi, i cui soci siano in maggioranza donne o di età compresa dai 18 ai 35 anni. L'agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero ed un fondo perduto in rapporto 70% - 20% delle spese per i costi di opere murarie, macchinari, impianti, attrezzature, software, acquisizione brevetti e consulenze specialistiche. Il massimo di spesa è di 1.500.000 per le imprese costituite da meno di 36 mesi, 3 milioni per quelle di età superiore.

Bando EUIPO (ITA) - scadenza 3/09/2021:
Bando che si rivolge alle PMI che intendono sviluppare strategie di proprietà intellettuale tramite una sovvenzione massima di 1.500€ per impresa. Le PMI possono richiedere un rimborso parziali per le seguenti spese: pre-diagnosi della PI (max 75%) e per le domande di marchio e di disegno (max 50%).

First Playable Fund:
Il bando è rivolto alle imprese legate all'intrattenimento digitale (edizione o produzione di software, consulenza informatica) che intendono sviluppare uno o due prototipi di videogiochi. L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese (prestazioni lavorative e professionali, attrezzature tecniche e software) per un importo compreso tra 10.000 e 200.000€ per singolo prototipo.

Bando a copertura di consulenze o dell'acquisto di beni e forniture finalizzate ad implementare la digitalizzazione dell'impresa.Area Firenze

Queste le caratteristiche principali essenziali:
1) Spese valide dal 01/01/2021 al 30/09/2021.
2) Fondo perduto del 70%, erogato a rendicontazione, fino ad un massimo di 6.000 € (per ottenerli, occorre spendere almeno 8.600,00 €).
3) Minimo spese 3.000 € (corrispondenti ad un fondo perduto di 2.100 €).
4) Apertura (e sicura chiusura, a Click Day): ore 8.00 del 29/04/2021.
5) Le tematiche affrontate in dettaglio, sono le seguenti 27 - come vedete, il raggio di azione è molto ampio:
- robotica avanzata;
- interfaccia uomo-macchina;
- manifattura additiva e stampa 3D;
- prototipazione rapida;
- internet delle cose e delle macchine;
- cloud, fog e quantum computing;
- cyber security e business continuity;
- big data e analytics;
- intelligenza artificiale;
- blockchain;
- Realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D;
- simulazione e sistemi cyberfisici;
- soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
- ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode;
- e-commerce;
- smart working e il telelavoro;
- soluzioni digitali del sistema produttivo e di vendita, per favorire forme di distanziamento sociale da Covid-19;
- connettività a Banda Ultralarga.
- sistemi di pagamento mobile e/o via Internet (compresa “lotteria degli scontrini”);
- sistemi fintech;
- sistemi EDI, electronic data interchange;
- geolocalizzazione;
- tecnologie per l’in-store customer experience;
- system integration applicata all’automazione dei processi;
- tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
- programmi di digital marketing;
- soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica.

A cura dello Studio Macigni srls | | +39 334 2223805




Back to Top